Due ultime considerazioni semplici

Anzitutto, oggi c’era un sole infame, di quello che non scalda a sufficienza per permetterti di vivere con un abbigliamento subnormale e che è comunque abbastanza forte da farmi strabuzzare gli occhi per poter camminare a testa alta. O da farmi camminare a testa bassa per non farmi strabuzzare gli occhi, di solito non ho problemi in merito. La seconda è che i finocchi lessi semplicemente non sono finocchi. Ah, il titolo è variamente interpretabile, a seconda dell’umore di chi l’ha scritto.

Devono esistere case, case alberghi lontani, devono esserci stanze che siano fredde, meno fredde che fuori, quattro mura intorno, devono esistere modi per scordarsi in fretta tutto il male già dato, tutto il male avuto, tutto quello da fare, deve esistere un modo, per inventarsi manovre che infrangano un codice poi un altro ed un altro ancora e trovarsi per caso senza una ragione  in aperta campagna.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: